Gerace
La città delle 100 chiese

Nel territorio della Locride c’è un piccolo borgo incantato conosciuto in passato come la “città delle 100 chiese”. E’ Gerace, centro di origine bizantina, famoso per la sua splendida cattedrale normanna

Il borgo di Gerace

Il borgo di Gerace, in provincia di Reggio Calabria, si eleva a 470 metri di altezza, su una collina di pietra arenaria, a metà strada tra il mare Jonio e le montagne del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Era un importante centro religioso ricco di luoghi di culto, tanto che era soprannominata la “città delle 100 chiese”. Dal 2015 è inserito tra i Borghi più Belli d’Italia.

Origini e Storia

Gerace, grazie alla sua favorevole posizione, divenne una base militare romana della vicina ed antica colonia greca di Locri Epizefiri.

Secondo una prima ipotesi il nome deriverebbe dal greco jerax con riferimento alla leggenda di uno sparviero che indicò agli abitanti di Locri, il luogo in cui trasferirsi. La seconda, più accreditata, si ricollega all’abbandono di Locri, i cui cittadini, per proteggersi dalle invasioni dei Saraceni, fondarono, nel VII secolo, un nuovo centro abitato chiamato Santa Ciriaca, dal greco “aghia kiriaki”.

Dopo la dominazione bizantina e araba, Gerace venne conquistata, nel 1059, dai Normanni, sotto la guida di Roberto il Guiscardo. In questo periodo il castello fu fortificato e venne costruita la cattedrale. Dopo essere stata Contea degli Angioini, e marchesato degli Aragonesi, divenne principato dei Grimaldi, nel 1609, e capoluogo di circondario con la conquista dei francesi nel 1806.

Gerace (RC) | Cosa vedere nel borgo calabro

Cosa vedere a Gerace

il centro storico e il borgo Piana

Il borgo di Gerace era dominato dall’alto dal castello fortificato dai Normanni nell’XI secolo, di cui restano la torre centrale, un pozzo e poche mura. Di fronte c’è un bel piazzale panoramico chiamato Baglio.
Ognuna delle quattro zone in cui è suddivisa Gerace, a partire dalla più “moderna” Piana, è ancora ricca di monumenti ed edifici di culto che in passato le hanno valso il soprannome di “città delle 100 chiese”. Oggi ne restano 17.

Il Borgo Maggiore

Entrando in Borgo Maggiore, si arriva in Piazza della Repubblica dove c’è la Chiesa di Santa Maria del Mastro, fondata nel 1084, al cui interno è conservata una statua della Madonna con Bambino. Da visitare anche la Chiesa di Santa Maria del Carmine.
Passeggiando per le stradine è impossibile non notare le botteghe artigiane dei ceramisti e dei vasai scavate nella roccia, fino ad arrivare al Belvedere delle Bombarde, così chiamato perché lungo le mura di cinta venivano sistemati i cannoni per difendere la città e la costa dalle invasioni.

Altri luoghi di culto di Gerace

Qui si affacciano la Chiesa greco-ortodossa di San Giovanni Crisostomo (San Giovannello) dell’XI secolo, la chiesa del Sacro Cuore di Gesù e la Chiesa di San Francesco del 1252, in passato annessa al convento. Di quest’ultima, di particolare interesse sono il portale d’ingresso in stile arabo normanno, e lo splendido altare maggiore in marmi policromi realizzato nel 1664 su cui sono stati accuratamente intarsiati alberi, fiori e uccelli.

Cattedrale di Santa Maria Assunta e la Città Alta

Arrivati in Città Alta, ci troviamo di fronte al simbolo del borgo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, di origine bizantina-normanna con architetture romaniche. La più grande chiesa di tutta la Calabria è stata edificata su una precedente chiesa dedicata a Santa Ciriaca e consacrata nel 1045. Le tre navate interne sono divise da due file di dieci colonne greche diverse per forme e materiali che provengono dai resti dell’antica Locri. Da ammirare l’altare maggiore del 1731 e la cappella del Santissimo Sacramento.

Nella cripta è allestito il Museo Diocesano del Tesoro in cui sono esposti paramenti e oggetti sacri, il più antico dei quali è una croce bizantina a doppio braccio risalente al 1100.

A destra della cattedrale c’è l’Arco dei Vescovi, (fine 1500), sulla cui sommità vi è una caratteristica meridiana.

Quando andare a Gerace

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Gerace

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Calabria
Provincia: Reggio Calabria
Altitudine: 470 m.s.l.m
Nome abitanti: geracesi
Patrono: Immacolata Concezione, Sant’Antonio del Castello e Santa Veneranda (giorno festivo 23 agosto)
Sito istituzionale

Redazione Borghi Storici © Riproduzione vietata | Copyright

Potrebbe interessarti anche:

I borghi della Calabria
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Calabria
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Calabria
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Calabria
Follow by Email
WhatsApp