Gubbio
Un giorno tra Arte, Cultura e Tradizioni

Gubbio, borgo di grande fama e uno dei più belli dell’Umbria, custodisce pregevoli monumenti e un patrimonio storico e culturale di grande rilevanza. Scopriamo i luoghi più suggestivi di questo mirabile centro umbro.

Il borgo di Gubbio

Gubbio, ridente cittadina dell’Umbria in provincia di Perugia, era chiamata in origine Ikuvium o Iguvium ed è stata edificata come ponte di comunicazione tra i mari Tirreno e Adriatico. Uno dei borghi medievali più belli dell’Italia centrale e uno dei più celebri della penisola. Adagiata alle pendici delle colline umbre a 522 metri d’altezza, dista da Perugia 52 km.

Origini e Storia

Le sue origini risalgono al Paleolitico ma alcuni resti di un antico villaggio dell’età neolitica sono stati rinvenuti nella località San Marco. Data in consegna ai domini della Chiesa, anche sotto il controllo vescovile, si elesse libero comune di parte ghibellina e nel 1151 fu attaccata da undici città confederate guidate da Perugia, riuscendo a resistere e nel contempo a rovesciare la sorte vincendo la contesa. Fino al 1350 fu nelle mani del potere guelfo, seguito da quello della chiesa. Infine, dilaniata dai conflitti si consegnò volutamente ai Montefeltro, duchi di Urbino fino al 1508.
Ai Montefeltro si susseguirono i Della Rovere, che dopo la morte dell’ultimo erede cedettero tutti i feudi allo stato pontificio fino al 1860 quando Gubbio divenne parte del Regno d’Italia.

Gubbio | Cosa vedere e visitare a Gubbio

Cosa vedere a Gubbio

Il Palazzo dei Consoli e le Chiese

Gubbio é una città ricca di storia, fu per secoli teatro di moltissimi eventi storici e molti personaggi importanti camminarono per le sue vie, come San Francesco che arrivò da Assisi per trovare alloggio presso la famiglia degli Spadalonga, o altri grandi personaggi storici. Tutto ciò è ancora vivo nell’anima di questa città che sembra tuttora appartenere più al medioevo che ai giorni nostri.

Qui si può ancora respirare l’aria medioevale, farsi incantare dai suoi meravigliosi edifici come il Palazzo dei Consoli costruito nel XIV secolo in stile gotico per rappresentare la potenza dei Montefeltro. Ora è sede del museo civico dove si potranno vedere reperti archeologici, una collezione numismatica e una pinacoteca. Davanti al Palazzo dei Consoli, sulla Piazza Grande di Gubbio, si trova Palazzo Pretorio mai terminato del tutto, la Chiesa di San Francesco che fu costruita nella seconda metà del XIII secolo.

Da vedere è la  la Chiesa di S. Francesco della Pace (o dei Muratori) nel luogo in cui secondo la leggenda c’era la grotta dove si rifugiava il lupo di Gubbio. Dentro si può ancora vedere la pietra sulla quale, secondo la leggenda, avvenne la riconciliazione tra San Francesco e il lupo e il sarcofago in pietra dove ancora riposano le spoglie del lupo. Nella chiesa si possono osservare i Ceri “mezzani” e le statuette di S. Ubaldo, S. Giorgio e S. Antonio utilizzati durante la celebrazione dei Ceri del 15 maggio.

Le altre Chiese di Gubbio

Le bellezze della meravigliosa Gubbio continueranno a stupirci con il Palazzo Ducale dinanzi al Duomo di Gubbio, la Cattedrale eretta in onore dei Santi Mariano e Giacomo. Il nostro sguardo verrà attirato anche dalla bellezza della chiesa di San Giovanni Battista con una faccia in stile gotico e il suo campanile romanico edificata fra il XIII ed il XIV secolo. Infine troviamo la Chiesa di San Domenico e la Basilica di Sant’Ubaldo sul monte Ingino dove risiede il corpo del santo patrono della città.
Meritano una visita altre chiese nel centro storico di Gubbio come quella di San Pietro, San Francesco di Paola, San Martino e Sant’Agostino.

Gubbio | Cosa vedere e visitare a Gubbio

Cosa visitare a Gubbio

Il Teatro Romano

Ma Gubbio non ha solo monumenti sacri ma anche bellissimi edifici civili come l’antico Teatro romano edificato nel I secolo d. C, dopo le mura romane, rimasto per lo più indenne agli attacchi del tempo. Ciò si può osservare sopratutto nella cavea, nelle arcate inferiori e parte di quelle superiori con le sue nicchie curve e rettangolari. Poteva accogliere 6000 spettatori e dagli scavi fatti sin dal 1789 sono venuti alla luce splendidi mosaici.
Vicino al teatro, sempre del periodo romano è il Mausoleo, un’antica tomba romana formata da grandi blocchi di pietra squadrati con una camera sepolcrale anticamente ritenuta il sepolcro di Genzio, l’ultimo re dell’Illiria.

Altri luoghi da vedere a Gubbio

Del periodo medioevale ritroviamo il Palazzo del Capitano del Popolo posto nel quartiere di San Martino e risalente al XIII secolo dove al suo interno è stata allestita una mostra con arnesi di tortura.

Importante edificio storico è anche il Palazzo del Bargello, costruito in stile gotico nel 1302. Si trova in via dei Consoli: oggi ospita la Società Balestrieri di Gubbio e il Museo della Balestra.
Gubbio è un luogo dove il tempo si è fermato e il turista non finirà mai di sognare tra le vie del borgo, tra le sue splendide piazze in un mondo antico e così lontano dalla nevrosi delle città moderne.

Gubbio la “città dei matti”, così chiamata per l’imprevedibilità e la genialità dei suoi cittadini, è la città per tutti i sognatori. Solo qui infatti si consegna la tradizionale “patente da matto” a tutti coloro che facciano tre giri correndo intorno alla cinquecentesca “Fontana dei Matti” nel largo del Bargello, per essere al fine spruzzati con l’acqua della fontana.

Quando andare a Gubbio

La stagione migliore per visitare il borgo

Consigli utili per scegliere il periodo migliore per visitare Gubbio.

Cosa visitare vicino a Gubbio

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Umbria
Provincia: Perugia
Altitudine: 522 m.s.l.m
Nome abitanti: eugubini
Patrono: Sant’Ubaldo (giorno festivo 16 maggio)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Umbria
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Umbria
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Umbria
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Umbria