Bobbio

Il borgo medievale, il Ponte e l’Abbazia di San Colombano

Bobbio, tra i Comuni più belli d’Italia, è un piccolo scrigno sulle colline piacentine che ha conservato intatto nel tempo il suo cuore medievale, di cui fa parte anche l’antica Abbazia di San Colombano.

Il borgo di Bobbio

Bobbio, in provincia di Piacenza, si trova nell’alta Valtrebbia tra i fiumi Bobbio e Dorbida, alle pendici del Monte Penice. E’ un apprezzata meta turistica per sua la storia, i suoi monumenti e per il ricco patrimonio naturalistico. Dal 2008 fa parte dei Borghi più belli d’Italia ed ha ottenuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Origine e Storia

Il territorio era abitato già nel neolitico e le prime popolazioni ad occuparlo erano di origine ligure. Nel 14 a.C. i romani fondarono Bobium sulle rive del torrente Bobbio, da cui il borgo prende il nome.

Sotto i longobardi Bobbio e il territorio circostante vengono donati dal re Agilulfo al monaco irlandese Colombano che insieme ai suoi discepoli fondò, nel 614, il primo nucleo dell’Abbazia di San Colombano. Castrum Bobium divenne un rilevante centro politico, religioso e culturale famoso per lo Scriptorium e per la Biblioteca, tanto che nel 1014 il monastero divenne sede vescovile e il borgo fu insignito del titolo di città.

Con i Franchi divenne un potente feudo imperiale; fu poi signoria dei Malaspina, contea autonoma della famiglia Dal Verme e marchesato con i Savoia.

Bobbio (PC) | Cosa vedere nel borgo medievale | Borghi Storici

Cosa vedere a Bobbio: il Ponte del Diavolo, il Castello medievale e i Palazzi

Il Ponte Vecchio o Ponte del Diavolo

Splendido simbolo di Bobbio è il Ponte Vecchio detto anche Gobbo e Ponte del Diavolo.  Questa struttura in pietra di origine romana, che attraversa il fiume Trebbia, è lungo 280 metri ed è formata da 11 arcate irregolari.

Il Castello Malaspina – Dal Verme e la Torre del Vescovo

Attraversando la Contrada del Castellaro, con i suoi suggestivi portici che un tempo ospitavano le antiche botteghe, si raggiunge il dominante Castello Malaspina – Dal Verme. Costruito nel 1304 nei pressi dell’antica Chiesa di San Pietro, ha avuto funzione di presidio militare fino al 1436, anno in cui fu trasformato in residenza dalla famiglia Dal Verme.

Del castello, inserito nel circuito dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, fanno parte il mastio a base rettangolare, la Torre del Vescovo, una torretta circolare e le mura.

I Palazzi nobiliari di Bobbio

Tra le residenze nobiliari più importanti ci sono Palazzo Alcalini o Casa di Teodolinda del XIV secolo, Palazzo Olmi (XVIII secolo) e Palazzo Malaspina.

Cosa vedere a Bobbio: Il Monastero di San Colombano

Il Monastero, la basilica e il museo

Il più importante edificio religioso di Bobbio è il Monastero di San Colombano. Precisiamo innanzitutto che il nucleo originario dell’Abbazia sorse sulla cima del colle dove San Colombano restaurò ed ampliò la chiesa di San Pietro nel punto in cui ora si ammira Castello. Nel IX secolo l’abate Agilulfo lo fece spostare nel luogo dove si trova oggi.
La Basilica è stata edificata nel XV secolo su una precedente chiesa preromanica di cui resta la torre campanaria. Gli interni della chiesa sono stati affrescati da Bernardino Lanzani mentre nella cripta si trovano un mosaico pavimentale su cui sono riprodotti i mesi, i mestieri e i segni dello zodiaco, e il quattrocentesco sarcofago di San Colombano.

Ci sono poi il Museo dell’Abbazia, ospitato nell’antica sede dello Scriptorium e il Museo della Città, allestito nel chiostro interno. Dalla parrocchia di San Colombano dipende la Chiesa di San Lorenzo.

Cosa vedere a Bobbio: Il Duomo e le altre chiese

La Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale di Santa Maria Assunta o Duomo di Bobbio, è stata edificata intorno al 1075. Della struttura originaria restano le due torri campanarie mentre la facciata è stata ricostruita alla fine del 1400. All’interno, con una pianta a croce latina, spiccano il blu e le stelle delle volte a crociera. Da ammirare l’affresco dell’Annunciazione nella Cappella di San Giovanni. Accanto si trova il Palazzo Vescovile dell’XI secolo.

Le altre chiese di Bobbio

Ci sono poi il Santuario della Madonna dell’Aiuto, il Monastero di San Francesco e il Santuario di Santa Maria in Monte Penice. Quest’ultimo, risalente al VII secolo, è posto in un punto panoramico a 1460 metri sulla cima dell’omonimo monte e conserva al suo interno una statua lignea della Madonna del 1600.

Quando visitare il borgo di Bobbio

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare nei dintorni di Bobbio

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere vicino il borgo.

Informazioni Turistiche

Regione: Emilia Romagna
Provincia: Piacenza
Altitudine: 272 m s.l.m.
Nome abitanti: bobbiesi
Patrono: San Colombano e Santa Maria Assunta (giorno festivo 23 Novembre e 15 Agosto)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Emilia-Romagna
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Emilia-Romagna
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Emilia-Romagna
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Emilia-Romagna