Montesarchio
Alla scoperta dell’antica Caudium

Montesarchio è un borgo ricco di storia e spiritualità. Dominato dall’alto dall’antica torre e dal castello di origine longobarda, con il suo museo testimonia l’importanza dell’antica città sannita di Caudium.

Il borgo di Montesarchio

Montesarchio è un comune in provincia di Benevento. Sorge su un colle, a 300 metri di altezza, alle pendici del Monte Taburno in piena Valle Caudina. Nel 1997 il Presidente della Repubblica gli ha conferito il titolo di Città e dal 2016 è inserito tra i Borghi più Belli d’Italia.

Origine e Storia

In merito all’origine del toponimo Montesarchio sono state formulate varie ipotesi: Mons Herculis con riferimento ad Ercole, simbolo del borgo, Mons Sarculus dall’attrezzo agricolo “sarculum”, Mons Arcis ovvero monte della rocca e Mons Arcolo dal nome di un condottiero longobardo.

Montesarchio era l’antica città sannitica di Caudium. Fu poi occupata dai romani, di cui restano diverse testimonianze come le terme e l’acquedotto.

Caudium si sviluppò intorno alla Via Appia che collegava Roma a Brindisi. In questo periodo, molto probabilmente, venne eretta la torre di avvistamento sul colle.

Qui i longobardi edificarono il castello (VIII secolo), lo collegarono alla torre attraverso un sotterraneo e fondarono il centro più antico del borgo, Latovetere. Successivamente i normanni costruirono, sull’altro pendio, la parte chiamata Latonuovo.

Montesarchio fu feudo dei D’Angiò, dei Della Leonessa, dei Carafa e dei D’Avalos. Quando poi venne concesso a Ferdinando II di Borbone, la torre e il castello furono trasformati in prigioni di Stato e, tra i tanti, vi fu imprigionato, per dieci anni, anche Carlo Poerio. Il carcere venne chiuso nel 1950.

Montesarchio (BN) | Cosa vedere nel borgo campano

Cosa vedere a Montesarchio

Il Castello Longobardo e il Museo Archeologico del Sannio Caudino

Il borgo medievale di Montesarchio è dominato dall’alto da una torre a doppio cilindro, già presente in epoca romana, e dal castello, di origine longobarda. Entrambi sono stati ricostruiti nel XV secolo da Francesco di Giorgio Martini e oggi ospitano il Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino con la mostra permanente “Rosso immaginario. Il racconto dei vasi di Caudium”.

Un percorso, articolato in sei sale, che rappresenta un’importante testimonianza della storia e dell’archeologia dei centri di Caudium, Saticula e Telesia, le odierne Sant’Agata dei Goti e San Salvatore Telesino. Il reperto di maggiore importanza è il Cratere di Assteas un vaso risalente al IV secolo che raffigura il “Ratto d’Europa” da parte del Dio Zeus trasformato in toro.

La Fontana dell’Ercole alexicacos e la Chiesa dell’Annunziata

Un altro simbolo di Montesarchio è la fontana dell’Ercole alexicacos, al centro di Piazza Umberto I. Qui si affaccia, uno dei tanti edifici religiosi presenti sul territorio, la seicentesca Chiesa dell’Annunziata, o di San Giovanni Battista. Dietro l’altare maggiore è raffigurata l’Annunciazione con San Giovanni Battista, San Severino, San Filippo Neri e San Domenico.

L’Abbazia di san Nicola e la Chiesa di san Francesco

Scendendo dal castello, nella parte alta del quartiere Latovere, c’è l’Abbazia di san Nicola a due navate, risalente al XII secolo. Sull’altare maggiore è conservato un dipinto raffigurante la Deposizione di Cristo di Giovanni Bernardo Lama.

Risalgono invece al 1339 la Chiesa e il Convento di san Francesco, ristrutturate nel XVIII secolo, ed oggi sede del comune. La facciata è opera dell’ingegnere Luigi Vanvitelli, ci sono tre ingressi e tre navate e la porta centrale in legno riproduce scene della vita di San Francesco. Da ammirare inoltre la cappella privata della famiglia D’Avalos, oggi Chiesa di Santa Maria della Purità e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, con il convento, costruita nel XV secolo dai frati francescani.

Quando visitare il borgo di Atrani

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Montesarchio

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Campania
Provincia: Benevento
Altitudine: 300 m.s.l.m
Nome abitanti: montesarchiesi
Patrono: san Nicola di Bari (giorno festivo 6 dicembre)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

I borghi della Campania
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Campania
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Campania
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Campania
Follow by Email
WhatsApp