Vigoleno
Il borgo e il Castello medievale

Un giorno tra i suggestivi vicoli del borgo emiliano, al cospetto del possente Castello dei Conti Scotti.

Il borgo di Vigoleno

Alle pendici di Monte Santo Stefano, a 350 metri di altezza, si trova Vigoleno, frazione di Vernasca in provincia di Piacenza. Questo piccolo borgo, che separa le valli dello Stirone e dell’Ongina, è un perfetto esempio di fortificazione medievale entrata a far parte, dal 2002, dei Borghi più Belli d’Italia. Oltre ad aver ottenuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è anche inserito nel circuito dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Origine e storia

Il borgo di Vigoleno è di origine romana e il toponimo deriva dal latino vicus lyaeo cioè “luogo consacrato a Bacco”.
Vigoleno nasce come fortezza militare tra il X e l’XI secolo e la sua storia è legata a quella del castello, diverse volte distrutto e poi ricostruito.
Fu feudo dei Pallavicino, dei Visconti e dei Farnese, ma sono gli Scotti che, quasi di continuo, ne hanno mantenuto il possesso dal XII al XX secolo. Nel 1922 il castello fu acquistato dalla Principessa Maria Ruspoli de Gramont che lo trasformò in un centro di attrazione mondana e culturale che ospitò molti artisti e letterati tra cui Gabriele D’Annunzio, la scrittrice Elsa Maxwell, il pianista Arthur Rubinstein.

Vigoleno (PC) | Cosa vedere nel borgo dell'Emilia - Romagna

Cosa vedere a Vigoleno

Il Castello Medievale

Il borgo di Vigoleno, racchiuso tra mura merlate, ha un unico ingresso protetto da un rivellino, che permetteva di intrappolare i nemici una volta alzato il ponte levatoio.
Si arriva quindi nel cuore del borgo, una piazzetta con una piccola fontana del 500, dominata dal mastio quadrangolare, alto 30 metri e parte militare della fortezza. I suoi tre piani sono oggi una sorta di percorso museale che comprende le prigioni al piano terra, la sala delle armi al primo piano, gli strumenti di tortura al secondo e la sala dei fossili al terzo.
Dalla terrazza, al quarto piano, è possibile godere di uno splendido panorama sulla riserva del parco fluviale dello Stirone.
Il mastio è collegato, tramite un alto camminamento di ronda, alla torre sud che conduce al piano nobile della zona residenziale composto da 4 camere arredate con soffitti in legno a cassettoni: la sala blu, la sala rossa e la sala del biliardo. Infine è possibile ammirare uno dei più piccoli teatrini d‘Europa, con soli 12 posti, affrescato da Alexander Jacovleff.

L’Oratorio della Madonna delle Grazie e il Museo degli “Orsanti”

Posto di fronte all’ingresso del castello c’è l’Oratorio della Madonna delle Grazie, in passato cappella della famiglia Scotti. Nella vicina ed antica casa Tanzi, oggi di proprietà del comune, è allestito il museo “Gli Orsanti”, unico in Europa. Qui sono raccolte le testimonianze della compagnia itinerante della famiglia degli Orsanti, musicanti e ammaestratori di animali che si esibirono in tutto il mondo.

Chiesa di San Giorgio

Edificata nel XII secolo, nella parte orientale del borgo, la Chiesa di San Giorgio, con il suo campanile, rappresenta uno dei più importanti edifici sacri in stile romanico della provincia. La lunetta posta alla sommità del portale principale raffigura San Giorgio mentre trafigge il drago.

Quando andare a Vigoleno

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare Vigoleno.

Cosa visitare vicino a Vigoleno

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Emilia – Romagna
Provincia: Piacenza
Comune: Vernasca
Altitudine: 350 m.s.l.m
Nome abitanti: vigolenesi
Patrono (Tenno): San Giorgio (giorno festivo 23 aprile)
Sito istituzionale

Redazione Borghi Storici © Riproduzione vietata | Copyright

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Emilia-Romagna
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Emilia-Romagna
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Emilia-Romagna
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Emilia-Romagna
Follow by Email
WhatsApp