Cittaducale (RI)

Situato all’imbocco della spettacolare e affascinante Valle del Velino, il piccolo borgo reatino di Cittaducale si mostra grazioso agli occhi del visitatore, e gli riserverà piacevoli sorprese. Scopriamo i suoi monumenti più belli. 

Cittaducale: Dove si trova (posizione e altitudine)

Cittaducale, piccolo ma grazioso borgo all’imbocco della Valle del Velino, è uno dei più significativi centri storici del reatino. Si trova a pochi km a est di Rieti a 481 metri d’altezza. Cittaducale venne fondata nel 1309 dagli Angioini, presso il confine settentrionale del Regno di Napoli. Il paese deve il suo nome al duca di Calabria Roberto, figlio di Carlo lo Zoppo.

Essa fu il risultato di un preciso progetto urbanistico, elaborato da Enrico de’ Recuperantis ed ancor oggi ben evidente, con il borgo tagliato da un’unica strada principale (l’attuale Corso Mazzini), sfociante nell’ampia Piazza Centrale. La visita al bel centro storico di Cittaducale è piacevole e suggestiva. Dal tipico aspetto medievale, ha subito nel corso dei secoli delle modifiche in seguito alle ricostruzioni realizzate a causa del disastroso terremoto del 1703.

Cittaducale | Cosa vedere e come visitare Cittaducale

Cosa vedere a Cittaducale

Camminando tra i vicolo del borgo potremmo ammirare e visitare la Cattedrale di Santa Maria del Popolo, con la sua elegante facciata gotico – romanica, il rosone, l’austero campanile e la caratteristica Torre Angioina.

Cittaducale è ricca di altri edifici storici di un certo pregio architettonico ad iniziare dai numerosi palazzi nobiliari tra cui il Palazzo della Comunità con la Torre Civica, Palazzo Vescovile, Palazzo Caroselli (attuale sede del Comune), Palazzo Dragonetti, Palazzo Valentini-Cherubini, Palazzo Bonafaccia, Palazzo Maoli e Palazzo Vetoli.

Il patrimonio artistico e architettonico di Cittaducale viene esaltato dalla sua posizione geografica. Il borgo si trova infatti a pochi km da Rieti, ai confini del Cicolano, una delle aree montuose più selvagge e affascinanti del Lazio, grazie alla loro scarsa antropizzazione, e vicino al Gruppo dei Monti Reatini e del Monte Terminillo.

Quando Andare a Cittaducale

Il clima del borgo è caratterizzato da inverni relativamente freddi ed estati non troppo calde ma temporalesche durante la stagione. La piovosità è abbondante e sfiora i 900 mm annui (877) ed è concentrata durante la stagione autunnale e invernale. La temperatura media annuale è di 13,4 °C. Agosto è anche il mese più caldo dell’anno con una temperatura media di 22,8 °C mentre gennaio ha una temperatura media di 4,5 °C.

Il periodo migliore per visitare Cittaducale è la primavera (aprile – maggio – prima parte di giugno) e fine estate/inizio autunno (ultima parte di settembre – ottobre). Si sconsiglia la visita al borgo durante le giornate più calde. Infine durante l’autunno, le campagne circostanti si vestono dei meravigliosi colori tipici della stagione.

Guida turistica per conoscere i luoghi più belli nei dintorni di Cittaducale.

Informazioni Turistiche

Regione: Lazio
Provincia: Roma
Altitudine: 480 m.s.l.m
Nome abitanti: braccianesi
Patrono: San Sebastiano (giorno festivo 20 gennaio)
Sito istituzionale

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie

Cucina Tipica e Prodotti Locali

Eventi a Cittaducale – Sagre, Feste Medievali e Fiere

Meteo Cittaducale

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi del Lazio
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi nel Lazio
Cucina tradizionale e prodotti tipici del Lazio
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi nel Lazio