Sant’Antioco
Un giorno tra mare, arte e storia

Il borgo di Sant’Antioco si trova sull’isola omonima, la quarta in ordine di grandezza in Italia. Ampi panorami sul mare e antiche vestigia fanno da cornice al borgo antico. Scopriamo i suoi monumenti più belli.

Il borgo di SantʼAntioco

Nella parte sud – occidentale della Sardegna si trova l’Isola di Sant’Antioco, la quarta per estensione d’Italia dopo la Sicilia, la Sardegna e l’Isola d’Elba. Sull’isola sorge la piccola cittadina di Sant’Antioco. Lungo le coste si alternano una miriade di spiagge e cale che permettono di trascorrere piacevoli giornate di relax al sole.

E’ una delle aree meno blasonate della Sardegna ma custodisce le bellezze naturali e gli scorci verso il limpido mare sono davvero incomparabili. Sant’Antioco è circondato da un magnifico paesaggio mediterraneo e il suo centro storico conserva alcune pregevoli architetture religiose.

Cosa vedere a Sant’Antioco

La Basilica di Sant’Antioco Martire e il Forte sabaudo

La più importante, e storicamente significativa, è l’antica Basilica di Sant’Antioco Martire, risalente al V secolo. Edificata in stile bizantino, serba le uniche catacombe della Sardegna. In origine fu costruita con pianta a croce greca. Con l’arrivo dei monaci vittorini di Marsiglia, subì profondi cambiamenti. Il loro obiettivo era di eliminare qualsiasi segno e richiamo alla tradizione bizantina. Così allungarono la navata centrale per trasformare la pianta a croce greca in quella a croce latina. Inoltre le pareti interne furono interamente affrescate.

A poca distanza dalla basilica si erge il Forte di origine sabauda chiamato “Su Pisu” costruito tra il 1813 e il 1815.

Sant'Antioco (SU) | Cosa vedere nel borgo

I Siti Archeologici

Altra grande ricchezza di Sant’Antioco è rappresentata dai siti archeologici situati nei dintorni. Tra quelli pre-nuragici e nuragici segnaliamo la fonte sacra di Funtana Cannai, il nuraghe Feminedda, la Tomba dei Giganti di Su Niu ‘e su Crobu, e il complesso nuragico di Grutti ‘e Acqua. I siti di origine punica e fenicia sono rappresentati dalla necropoli punica e il Tophet. Infine tra i siti archeologici di epoca romana e paleocristiana ricordiamo le già citate catacombe di Sant’Antioco, il ponte romano, l’acquedotto e l’anfiteatro.

Quando visitare Sant'Antìoco

La stagione migliore per visitare il borgo

Consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Sant'Antìoco

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Sardegna
Provincia: Sud Sardegna
Altitudine: 10 m.s.l.m
Nome abitanti: antiochensi
Patrono: sant’Antioco (giorno festivo il 15º giorno dopo la Pasqua)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi della Sardegna
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi in Sardegna
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Sardegna
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Sardegna