Barga (LU)

Barga, borgo dal vasto patrimonio storico e artistico, è adagiato in una magnifica valle nel cuore della Garfagnana, in Toscana. Scopri i suoi monumenti più belli. 

Barga: Dove si trova (posizione e altitudine)

Nella Valle Garfagnana, in provincia di Lucca, tra le montagne dell’Alto Appennino Modenese a nord-est e le Alpi Apuane a sud-ovest, si erge la bellissima città di Barga, situata a 410 metri sul livello del mare, sul Colle Remeggio nel cuore della Media Valle del Serchio. È famosa per essere uno dei “Borghi più Belli d’Italia“, grazie alle sue bellezze storiche, architettoniche e artistiche. Le sono state conferite prestigiosi marchi come la “Bandiera Arancione Touring Club” e “Cittaslow”, che la identificano come un’area turistica di grande rilevanza.

Origini e Storia di Barga

Nel 1933 Barga ha ricevuto il titolo di “Città di Antichissime Origini”, come testimoniano i suoi reperti archeologici risalenti al periodo preistorico. Fu abitata prima dagli antichi Liguri, popolazione insidiatasi nel territorio, e in seguito sottomessa ai Romani intorno al II secolo a.C.. Nel IX secolo fu un feudo della famiglia longobarda dei Rolandinghi e poi soggetta all’impero attraverso i marchesi di Toscana.
Barga ebbe il suo massimo splendore storico, artistico ed economico sotto il dominio dei Medici, signori di Firenze, ai quali si sottomise nel 1341 dopo vari assedi da parte dei Lucchesi e Pisani. Divenne parte del Distretto fiorentino e dopo la restaurazione, provincia pisana e poi lucchese.

Barga | Cosa vedere a Barga

Cosa vedere a Barga

I Palazzi Storici

Barga attualmente è una cittadina prettamente turistica, grazie al suo patrimonio artistico e naturale. Questa città incanta il turista grazie ai suoi molti monumenti. Come i meravigliosi palazzi rinascimentali tra cui il Palazzo Pancrazi oggi sede del comune. Il Palazzo Balduini e Palazzo Bertacchi, costruiti dal XV al XVII secolo. Il patrimonio architettonico di Barga si amplia includendo il Piazzale Fosso, il Palazzo Angeli e molti altri gioielli di di rilevante interesse storico.

I Luoghi di Culto

Tra i luoghi di culto possiamo annoverare il Duomo di San Cristoforo, dedicato al santo patrono della città. La chiesa, risalente all’anno mille, incanta subito con la sua torre campanaria e le sue antiche campane, come la più piccola del 1580. Presenta al suo interno un pulpito marmoreo di scuola comacina del XIII secolo, la statua lignea raffigurante San Cristoforo che risale al medioevo, le bellissime terrecotte robbiane e il crocifisso ligneo del XV secolo di scuola Bolognese.
Altri meravigliosi edifici religiosi degni di nota nel centro storico di Barga sono la chiesa del Santissimo Crocifisso, la più antica dopo il Duomo, il Conservatorio con annessa la chiesa di Santa Elisabetta, la chiesa del Convento dei Cappuccini e la chiesa della Santissima Annunziata con i suoi bellissimi affreschi e tele. In ultimo citiamo la chiesa di San Francesco risalente alla seconda metà del XV secolo.

Il Teatro dei Differenti e la Casa-Museo di Giovanni Pascoli

Di grande pregio artistico è quello che viene chiamato il “Teatro dei Differenti” dove il 26 novembre 1911, Giovanni Pascoli pronunciò l’orazione “La grande proletaria s’è mossa”. Il Teatro venne edificato per volontà degli accademici del tempo per poter svolgere attività recitative; l’inaugurazione avvenne il il 25 luglio del 1795.
Sul Colle di Caprona è possibile osservare la Casa museo dello stesso poeta costruita intorno alla metà del Settecento dalla famiglia Cardosi Carrara. Originariamente fu concepita come villa di campagna e fu abitata dal grande poeta tra il 1895 al 1912. Tutt’oggi si possono osservare tutti gli arredi che erano presenti al momento della morte del poeta.

Quando andare a Barga

Il clima è caratterizzato da inverni relativamente freddi, ed estati calde, abbastanza soleggiate ma non particolarmente afose. La piovosità è abbondante specie nelle stagioni intermedie e supera di poco i 900 mm annui. La temperatura media annuale è di 12,6 °C. Luglio è il mese più caldo dell’anno con una temperatura media di 21,8 °C mentre gennaio ha una temperatura media di 3,9 °C.

Il periodo migliore per visitare Barga è la primavera (aprile – maggio – giugno) e fine estate/inizio autunno (settembre – ottobre). Anche l’estate è un buon periodo per visitare il borgo ma si consiglia di evitare le giornate più calde. L’autunno è invece ottimale per gli straordinari colori che assumono le foreste circostanti durante questa stagione.

Cosa visitare vicino Barga

Nelle vicinanze di Barga è possibile anche visitare il borgo di Castelnuovo di Garfagnana dove potete imbattervi nella suggestiva Rocca Ariostesca, chiamata così perché tra il 1522 e il 1525 ospitò Ludovico Ariosto. Interessante è la visita anche al Duomo dei SS. Pietro e Paolo del XVI secolo, l’ottocentesco Teatro Comunale Vittorio Alfieri e la Fortezza di Mont’Alfonso costruita tra il 1579 e il 1586. E di certo non potrà mancare una visita naturalistica al vicino Parco Regionale delle Alpi Apuane e al carattersitco Lago di Vagli con il suggestivo paese sommerso.

Informazioni Turistiche

Regione: Toscana
Provincia: Lucca
Altitudine: 410 m.s.l.m
Nome abitanti: barghigiani
Patrono: San Cristoforo (giorno festivo 25 luglio)
Sito istituzionale

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie

Cucina Tipica e Prodotti Locali

Eventi a Barga – Sagre, Feste Medievale e Fiere

Meteo Barga

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi della Toscana
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi in Toscana
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Toscana
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Toscana