Altomonte
Nel cuore verde della Calabria

Alla scoperta del paese di Altomonte. Un affascinante viaggio tra case antiche, dimore storiche e castelli medievali.

Il borgo di Altomonte

Il borgo di Altomonte si trova nel versante sud-occidentale del selvaggio Orsomarso, zona montuosa che si estende nella parte settentrionale della Calabria. Adagiato su un colle a 455 metri d’altezza, dista 59 km da Cosenza. Nel borgo rimangono alcune vestigia della sua lunga storia. Questo patrimonio, unito al fascino antico del paese, alle tradizioni culturali ed enogastronomiche, e a uno stile di vita dettato dai ritmi rurali, consente di immergersi in atmosfere d’altri tempi. Elementi, questi, che gli hanno permesso di essere inserito tra i Borghi più Belli d’Italia.

Origini e Storia

Già in tempi antichi il territorio aveva insediamenti umani e le prime testimonianze risalgono al I sec. d. C., come attestato dai resti di una villa romana, nei pressi del fiume Esaro. Nel corso dei secoli IX-X, l’originario nucleo fu spostato verso le alture per difendersi dalle continue incursioni saracene. Dal 1052 si hanno le prime notizie su una maggiore espansione dell’abitato dovuto alla realizzazione di alcuni importanti edifici sia civili sia religiosi.

Nel 1065, il primo nome del centro storico fu quello di “Brahalla”; nel 1337 fu trasformato in “Altoflumen” per poi assumere il definitivo “Altomonte”, per volere della regina Giovanna II di Napoli. Nel medioevo Altomonte passò sotto il dominio della famiglia Sangineto e in seguito del casato Sanseverino.

Altomonte | Cosa vedere in uno dei borghi più belli della Calabria

Cosa vedere a Altomonte

La chiesa Santa Maria della Consolazione

Le viuzze e le scalinate si stringono intorno al cuore del borgo ovvero la chiesa di Santa Maria della Consolazione, un gioiello dell’arte gotico – angioina calabrese. Di pregevole ed elegante fattura sono il portale e il grande rosone della facciata mentre il campanile è decorato da una bifora. Fu Filippo Sangineto a consacrare, nel 1342, la chiesa alla Madonna della Consolazione, edificio in cui si sovrappone l’influenza normanna con quella svevo – cistercense. L’interno, quasi del tutto spoglio, custodisce solo alcune opere tra cui il maestoso sepolcro del 1360, dei Sangineto, posto nell’abside, e un monumento funerario di un cavaliere senza nome. Adiacente alla chiesa troviamo il convento dominicano, oggi adibito a museo civico.

Cosa vedere a Altomonte

Il Castello e il convento dominicano

La visita ad Altomonte continua ammirando il castello normanno del XII secolo che si mostra ancora oggi in tutta la sua bellezza, nonostante sia stato trasformato in un albergo.

Su Piazza Tommaso Campanella è ricordato, con un monumento, il soggiorno del filosofo di Stilo nel Convento domenicano. L’edificio, costruito a partire dal 1440, è arricchito da un chiostro della stessa epoca.

Altri luoghi da vedere ad Altomonte

Sulla medesima piazza si affaccia il palazzo Pancaro (XVI secolo), una delle più antiche dimore gentilizie. Da lì, scendendo, si arriva a piazza Balbia, che nel medioevo era il “balium”, luogo delle assemblee pubbliche. In corrispondenza di uno slargo si erge la chiesa di San Giacomo Apostolo, di probabile origine bizantina ma restaurata di recente, con interno barocco. Intorno alla chiesa sorse il primo nucleo abitato, di chiara derivazione araba.

Da piazza Balbia, continuando per le stradine tortuose del centro storico, si arriva a piazza San Francesco di Paola. Lo sguardo sarà catturato dalla chiesa omonima cui si affianca il complesso monastico, ora sede del Municipio. All’interno si può ammirare un bel chiostro settecentesco.

Quando andare a Altomonte

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino ad Altomonte

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Calabria
Provincia: Cosenza
Altitudine: 455 m.s.l.m
Nome abitanti: altomontesi
Patrono: San Francesco da Paola (Giorno festivo 2 aprile)
Sito istituzionale

Redazione Borghi Storici © Riproduzione vietata | Copyright

Potrebbe interessarti anche:

I borghi della Calabria
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Calabria
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Calabria
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Calabria
Follow by Email
WhatsApp