San Leo
Il Borgo e la possente Fortezza rinascimentale

In splendida posizione panoramica e sovrastato dalla possente mole della Rocca, San Leo si erge sul paesaggio collinare della Romagna, custodendo altri splendidi monumenti tutti da visitare e ammirare.

Il borgo di San Leo

San Leo è un piccolo ma noto borgo dell’Emilia-Romagna posto su uno sperone di roccia a 589 m.s.l.m., nel cuore del Montefeltro in provincia di Rimini. Questo suggestivo centro storico è immerso in una paesaggio collinare al confine con le Marche. La sua notorietà è legata alla presenza della possente fortezza che domina il borgo e il paesaggio circostante.

Origine e Storia

Un tempo qui sorgeva il Castrum Monteferetron ma solo a partire dal IX-X secolo il nome cambierà in quello attuale, eremita dalmata, poi divenuto santo. Si presume che il termine “Monteferetron” sia di origine umbra, segno che queste terre hanno visto la presenza umana già nel periodo preromano.

San Leo | Cosa vedere e come visitare San Leo

Cosa vedere a San Leo

La visita a San Leo è un’autentica immersione nelle suggestive atmosfere medievali. Piacevoli passeggiate si possono compiere tra le vie del centro storico che permette di vistare le bellezze del borgo a cominciare dal Duomo realizzato in stile romanico nel 1173. La struttura architettonica si presenta con la pianta a croce latina e l’interno è costituito da tre navate, con transetto, uno spazioso presbiterio e una cripta.

Di affascinante aspetto medievale è la graziosa Pieve di Santa Maria Assunta, posta nel cuore dell’abitato. È il più antico edificio del borgo ed è stato costruito nell’XI secolo, dallo stesso San Leo così come vuole la tradizione, grazie alla sua abilità di tagliapietre.

Proseguendo la visita, e avvicinandosi alla parte più alta del nucleo storico, si apre maestosa la Rocca di San Leo una delle più significative costruzioni militari dell’epoca e tra quelle meglio conservate in Italia. Venne edificato e ampliato nel 1441 su la preesistente rocca, per volere di Federico da Montefeltro. L’isolata torre campanaria, realizzata sul “Monte della Guardia” (seconda sommità del Masso di San Leo), faceva parte della cittadella vescovile di Montefeltro poi distrutta dai Malatesta a metà del XIV secolo.

A questi magnifici tesori architettonici del piccolo borgo di San Leo, si aggiunge il palazzo mediceo, edificato fra il 1517 e 1523 per il governatore della repubblica fiorentina.

Quando Andare a San Leo

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili per conoscere il periodo migliore per visitare San Leo.

Cosa visitare vicino a San Leo

Cosa vedere nei dintorni

Informazioni Turistiche

Regione: Emilia-Romagna
Provincia: Rimini
Altitudine: 589 m.s.l.m
Nome abitanti: leontini
Patrono: Sa Leone (giorno festivo 1° agosto)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Emilia-Romagna
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Emilia-Romagna
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Emilia-Romagna
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Emilia-Romagna