Albenga (SV)

Albenga è uno dei centri turistici più importanti della Riviera di Ponente della Liguria. Tra i centri balneari più frequentati della regione, custodisce pregevoli testimonianze storiche. Scopriamo i suoi monumenti più belli. 

Albenga: Dove si trova (posizione e altitudine)

La città di Albenga, il cui nome latino era Albium Ingaunum (poi cambiato in Albingaunum), significava “Città degli Ingauni” (dalla popolazione dei Liguri). Fu un centro di importanza strategica per l’espansione dell’Impero Romano in quell’area. Albenga conserva un centro storico davvero pregevole ed è tra quelli meglio conservati della Riviera Ligure di Ponente. Suggestiva è la struttura antica della città costituita da mura, numerose torri, palazzi storici e una considerevole quantità di altri edifici di magnifica fattura risalenti all’epoca medievale. Come Alassio, anche questa cittadina si trova sulla Riviera di Ponente a circa 48 km a sud di Savona.

Cosa vedere e visitare ad Albenga

Chiese e altri Luoghi di Culto

Invidiabile è il patrimonio storico, dove gli edifici religiosi occupano sicuramente un posto di riguardo sia per quantità che per qualità a partire dalla Cattedrale di Albenga, dedicata a San Michele Arcangelo, posta nel cuore di Albenga. All’interno si conservano le spoglie di san Verano di Cavaillon e spicca l’abside e le torri affiancate su un lato della chiesa.
Splendido è il Battistero paleocristiano databile al V secolo; è il più antico edificio della Liguria ancora integro e uno dei battisteri meglio conservati in Italia. Artisticamente significativa è la Chiesa medievale di Santa Maria in Fontibus realizzata vicino alla cattedrale. Fa bella mostra il portale trecentesco dove nella lunetta è stato posto un affresco della Madonna col Bambino. Il Santuario di Nostra Signora di Pontelungo fu eretto nel 1722 in stile barocco dove è evidente il trittico cinquecentesco della facciata ad opera di Giovanni Barbagelata.

Albenga | Cosa vedere e come visitare Albenga

I Palazzi Storici

Oltre alle chiese, Albenga si arricchisce anche di altre strutture architettoniche di grande valore come i vari palazzi tra cui la torre del Comune e il Palazzo Vecchio, entrambe di origine medievale ma successivamente restaurati nel 1950. Il pianterreno del palazzo è databile al XIV secolo, mentre il piano superiore subì una ricostruzione tra il 1387 e il 1391.
La facciata presenta la classica merlatura ghibellina con due grandi rampe d’accesso. Notevole è anche il Palazzo Vescovile sede dell’antica curia e del locale museo di Arte sacra, risalente all’XI secolo e presenta un portale del ‘200. Ricordiamo anche il cinquecentesco Palazzo Costa Del Carretto di Balestrino oggi chiamato Palazzo Vescovado; da notare il pregevole soffitto a cassettoni in legno del XVI secolo. Palazzo Peloso Cepolla del XVI secolo e infine il Palazzo Scotto Niccolari dalle tipiche forme del secolo XVI.

Le Case di Albenga

Splendide sono le antiche case di Albenga tra cui e la Casa Fieschi Ricci, la Casa d’Aste Basso con loggiato del XIV secolo, la Loggetta “dei Quattro Canti“. La loggia fu aperta nel Medioevo per facilitare la viabilità all’incrocio delle due strade maggiori. La struttura presenta due arcate, una ogivale e l’altra romanica.

Torri, Fortini e Castelli

Grazie all’ottimo stato di conservazione dell’antica struttura urbana, oggi sono ancora visibili le numerosi torri. Quelle più importanti sono la Torre della Ciò o della Paciotta del XII secolo, Torre Costa, Torre Navone. Tra le architetture militari di Albenga troviamo il Fortino genovese, costruito durante XVI secolo dalla Repubblica di Genova. Infine possiamo segnalare la Caserma “Piave”, la Caserma “Aldo Turinetto” e il Castello di Bastia, posto nella frazione omonima, presumibilmente edificato nel XIII secolo.

Siti Archeologici

La visita ad Albenga offre ulteriori spunti di visita scoprendo anche alcuni siti archeologici. Interessante è l’anfiteatro del II-III secolo sorto su una collina chiamata “del monte”. Non molto distanti dall’anfiteatro si trovano una necropoli e alcuni monumenti funerari.
Le terme pubbliche di epoca romana e la nave romana situata tra Albenga e l’Isola Gallinara a una profondità di 40 m. L’imbarcazione misura 40 m di lunghezza e 12 m di larghezza.

Quando Andare ad Albenga

Il clima è di tipo mediterraneo. La piovosità è relativamente bassa (670 mm annui), scarsa solo nel periodo estivo. Il mese più secco, luglio quello più piovoso ottobre. La temperatura media annuale è di 16,7 °C. Luglio è anche il mese più caldo dell’anno con una temperatura media di 24,9 °C mentre gennaio ha una temperatura media di 9,7 °C.

Il periodo migliore per visitare Albenga è la primavera (aprile – maggio – giugno) e fine estate/inizio autunno (settembre). Essendo una località balneare, mostra il suo lato migliore durante l’estate, specie per gli amanti del mare.

Cosa visitare vicino Albenga

La località più vicina e di cui si consiglia la visita è Alassio (6,6 km).

Informazioni Turistiche

Regione: Liguria
Provincia: Savona
Altitudine: 5 m.s.l.m
Nome abitanti: ingauni o albenganesi
Patrono: San Michele Arcangelo (giorno festivo 29 settembre)
Sito istituzionale

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie

Cucina Tipica e Prodotti Locali

Eventi ad Albenga – Sagre, Feste Medievali e Fiere

Meteo Albenga

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi della Liguria
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi in Liguria
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Liguria
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Liguria