Offida
La Città del Sorriso

Ad Offida, la città del sorriso, storia, cultura e tradizione convivono armoniosamente rendendo il borgo un piccolo scrigno che custodisce tesori tutti da scoprire. Ecco a voi uno dei Borghi più belli d’Italia.

Il borgo di Offida

Offida, in provincia di Ascoli Piceno, si è sviluppata su una collina rocciosa tra le valli dei fiumi Tesino e Tronto, a 293 metri s.l.m. Questo borgo ricco di storia, cultura e tradizioni (il carnevale e l’arte del merletto a tombolo), è entrato nel 2008 nel club dei Borghi più belli d’Italia.

Origine e Storia

L’origine del toponimo Offida è incerta. Chi sostiene che derivi dal latino oppidum che significa città fortificata, e chi da ophis, il nome del dio serpente venerato dal popolo dei Pelasgi che forse per primi abitarono queste terre. Secondo un’altra teoria il nome risalirebbe ai due termini di derivazione indoeuropea Oph e Ida che uniti significano ricco monte.

Forse il borgo fu fondato nel 578 d.C dagli abitanti di Ascoli Piceno che vi si rifugiarono durante l’occupazione longobarda. Nel VII secolo fu sede di un Gestaldato ma la prima attestazione storica, datata 1039, fa riferimento al castello di Ophida ceduto all’Abbazia di Farfa.

Tra il XIII e il XVI secolo sostenne Fermo nelle guerre contro Ascoli. Dopo la tregua, tutti i territori sotto Farfa, compreso Offida, passarono allo Stato Pontificio e nel 1831 papa Gregorio XVI le assegnò il titolo di città.

Offida, la città del Sorriso | Borghi Storici

Cosa vedere a Offida

La Fontana delle Merlettaie

Appena si arriva ad Offida è impossibile non ammirare lo splendido panorama. Ad accogliere i turisti, all’entrata del centro storico circondato dai resti delle mura medievali del XV secolo, il Piazzale con con la fontana-monumento dedicata alle Merlettaie.

Piazza del Popolo e il Palazzo Comunale

Proseguendo si arriva alla centrale Piazza del Popolo, dalla particolare forma triangolare, su cui si affacciano il Palazzo comunale, il Teatro Serpente Aureo e la Collegiata.

Il Palazzo comunale, costruito tra il XIII e il XIV secolo, ha un portico con sette arcate, una loggetta con 14 arcate e una centrale torre merlata con orologio.

Il Teatro Serpente Aureo

Il Teatro Serpente Aureo è stato ricavato nel 1820 nella salsa consiliare del Palazzo comunale su progetto di Pietro Maggi. Ha una pianta a ferro di cavallo con tre ordini di palchi e un loggione, e può ospitare circa 300 persone.

Cosa vedere a Offida: Le Architetture Religiose

La Collegiata di Santa Maria Assunta

Pietro Maggi ha costruito anche la Collegiata di Santa Maria Assunta (fine del settecento) in cui si notano particolari di stile neoclassico, roccocò e barocco. Al suo interno, oltre a custodire i resti del patrono San Leonardo, ci sono vari elementi lignei tra arredi e sculture, e una riproduzione della grotta della Madonna di Lourdes nella cripta.

Visita gli altri luoghi sacri di Offida

La Chiesa di Santa Maria della Rocca

In una posizione molto suggestiva a strapiombo su una rupe sorge, in tutta la sua imponenza, la Chiesa di Santa Maria della Rocca, edificata dai monaci benedettini nel 1300, su una fortezza longobarda di cui restano le scale esterne. L’interno era completamente ricoperto di affreschi, di cui rimangono solo alcune tracce, come affrescate sono anche le pareti della suggestiva cripta.

Le altre chiese del borgo

Nelle vicinanze si trovano anche la quattrocentesca Chiesa dell’Addolorata, al cui interno è esposta la bara del Cristo morto portata in processione la sera del Venerdì Santo, la Chiesa del Suffragio detta della Morte che viene raffigurata nello scheletro ligneo conservato in una delle nicchie, e la Chiesa di Sant’Agostino, edificata tra il 1338 e il 1441, con la Cappella della Santa Croce e del Miracolo Eucaristico di Lanciano.

Ci sono poi il Monastero di San Marco (XIV-XVIII sec.) e il Santuario del Beato Bernardo. Infine un accenno all’ex convento di San Francesco sede dell’Enoteca Regionale delle Marche e al Palazzo De Castellotti-Pagnanelli sede del Museo del Merletto a Tombolo, del Museo Archeologico G. Allevi, del Museo delle Tradizioni Popolari e della Pinacoteca.

Quando visitare Offida

La stagione migliore per visitare il borgo

Consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Offida

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Marche
Provincia: Ascoli Piceno
Altitudine: 293 m s.l.m.
Nome abitanti: offidani
Patrono: San Leonardo di Noblac (giorno festivo 6 Novembre)
Sito istituzionale

Redazione Borghi Storici © Riproduzione vietata | Copyright

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi delle Marche
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi nelle Marche
Cucina tradizionale e prodotti tipici delle Marche
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi nelle Marche
Follow by Email
WhatsApp