Buonconvento
Perla delle Crete Senesi in Toscana

Immerso nel silenzioso e affascinante paesaggio delle Crete Senesi, il trecentesco borgo toscano di Buonconvento si caratterizza per gli edifici in mattoncini rossi e i palazzi nobiliari medievali. Scopriamo i monumenti di uno dei Borghi più Belli d’Italia.

Il borgo di Buonconvento

Adagiato lungo la valle del Fiume Ombrone, non molto distante dal confine con l’Umbria, il piccolo ma grazioso borgo di Buonconvento accoglie il turista con le sue ordinate e case di mattoncini rossi, espressione della Toscana più vera e autentica.
La parte più antica del paese è tagliata da un’unica via, da dove dipartono altri vicoli che permettono di girovagare e visitare il resto del paesino. Si trova all’interno delle Crete Senesi a 147 metri d’altezza, e dista da Siena 29,3 km.

Origini e Storia

Le prime fonti che citano Buonconvento risalgono al 1100, anche se nel 1313 ci fu un evento storico che segnò la storia del borgo. In quell’anno, infatti, giunse l’imperatore Enrico VII di Lussemburgo con lo scopo di restaurare il potere imperiale. In realtà non lasciò mai queste terre poiché trovò la morte il 24 agosto dello stesso anno, forse, come narra la leggenda, a causa di un avvelenamento.
Il nome deriva dal latino “Bonus Conventus“, luogo felice, fortunato termine attribuito in virtù della sua posizione. Il nucleo abitato si sviluppò in un’area ricca di boschi e di acque, e dal terreno fertile.

Buonconvento (SI) | Cosa vedere nel borgo toscano

Cosa vedere a Buonconvento

Le Porte d’accesso

Anticamente l’accesso al paese era costituito da due entrate: Porta Romana (abbattuta nel ’44 dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale) e Posta Senese, poste all’estremità della Via centrale (Via Soccini). Il resto del borgo era ben protetto da una cinta muraria costruita nel Trecento, in parte ancora visibile.

Cosa vedere a Buonconvento: I Palazzi Nobiliari

Il Palazzo Podestarile e il Palazzo Comunale

Rimasto intatto per secoli, protetto dal fossato e dai merli guelfi del cammino di ronda, il borgo ha subito grandi trasformazioni nell’Ottocento, con la costruzione di fabbricati a ridosso delle mura, tra cui il teatro dei Risorti. Uno dei monumenti più rilevanti di Buonconvento è il Palazzo Podestarile, con la torre civica che svetta sul centro abitato. A pianta rettangolare, fu eretta nel XIV secolo. La facciata del palazzo è adornata da due archi gotici, su cui sono presenti ben 25 stemmi di pietra a rappresentare gli antichi podestà. A questi edifici si aggiungono il Palazzo Comunale e il settecentesco Palazzo Taja, entrambi costruite di mattoni.

Il Palazzo Taja, il Palazzo Borghesi, il Palazzo del Glorione e la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo

Di fronte al Palazzo Taja si erge il trecentesco Palazzo Borghesi e a pochissima distanza possiamo ammirare il Palazzo del Glorione che ospita, al primo piano, il museo della Confraternita della Misericordia.
Il nostro sguardo sarà catturato dalla Chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo (di fronte palazzo Borghesi) dalla particolare facciata di mattoni rossi e restaurata seguendo lineamenti classicheggianti. Una targa posta sul fianco destro della facciata indica la sua probabile fondazione (1103).

Il Palazzo Ricci-Socini e il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia

Nella chiesa erano custodite alcune opere d’arte di pregio, realizzati da illustri pittori dell’epoca come Duccio di Boninsegna. Tali opere sono state collocate nel Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia, ospitato nell’ottocentesco Palazzo Ricci-Socini.
Questo splendido palazzo fu ristrutturato, per volontà della famiglia Ricci (1907), seguendo le teorie moderniste dello stile floreale. Frutto di questo filone artistico è la sua elegante facciata, dove si nota la mirabile fusione tra lo stile classico e quello liberty, arricchito da decorazioni interne di pregio.

Altri palazzi storici di Buonconvento

Questo particolare stile lo riscontriamo nel Palazzo Farnetani (via Soccini 51), nel Palazzo Ricci (via Roma 3), nell’Asilo Infantile Grisaldi del Taja (via Dante), nella palazzina Sensi, ispirata allo stile coppedé, e la palazzina Castellani Bettarini, nella stessa via.

Quando visitare Buonconvento

La stagione migliore per visitare il borgo

Consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Buonconvento

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Toscana
Provincia: Siena
Altitudine: 147 m.s.l.m
Nome abitanti: buonconventini
Patrono: San Pietro e Paolo (giorno festivo 29 giugno)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi della Toscana
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi in Toscana
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Toscana
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Toscana