Piediluco
Un giorno tra arte, natura e paesaggi idilliaci

Il piccolo borgo medievale di Piediluco, con il suo lago e le sue grandi aree verdi, rappresenta per il turista un luogo di svago, di sport e di riposo.

Il borgo di Piediluco

Piediluco, con poco più di 523 abitanti, è una piccola frazione di Terni, inserita nel biennio 2016 – 2017 tra i Borghi più Belli d’Italia come borgo ospite. Il piccolo borgo di pescatori sorge sulle rive dell’omonimo lago tra i monti Luco e Caperno a 375 metri di altezza. Quest’ultimo, chiamato anche il “monte dell’eco”, grazie alla sua forma, è in grado di riprodurre un’eco fino a due endecasillabi.

Origine e storia

Il lago di Piediluco è uno dei quattro laghi che hanno avuto origine dall’antico lago Velino, in seguito alla canalizzazione delle acque verso il fiume Nera, effettuata in epoca romana per bonificare la zona. Si è formata così la Cascata delle Marmore alta 165 metri.
Il nome Piediluco deriva dal latino e significa ai piedi del bosco sacro. Il territorio era abitato già all’età del Bronzo, poi venne occupato dai Sabini e dai Romani.

Una prima testimonianza di un certo Castello de Luco, in cima al monte, e di una curtem de Postro, concessi ai monaci dell’abbazia di Farfa dal feudatario Bernardo D’Arrone, si ha in un documento datato 1028.
Poi i possedimenti passarono di famiglia in famiglia. Le più importanti, i Brancaleoni e i Belviso fortificarono e ingrandirono la rocca che dall’alto dominava l’intero centro abitato. Piediluco è diventato famoso tra il 1700 e il 1800 come meta del Gran Tour, il viaggio intrapreso da giovani ricchi, artisti e letterati.

Piediluco (TR) | Cosa vedere nel borgo dell'Umbria

Cosa vedere a Piediluco

La Rocca Albornoz, la chiesa di San Francesco e Villalago

Il borgo di Piediluco è dominato dall’alto dalla Rocca di Albornoz, di cui oggi restano solo i suggestivi resti di alcune sale, della torre e della cinta muraria.

Passeggiando per i vicoletti del centro storico potrete visitare la piccola Chiesa di San Francesco, edificata nel XIII secolo in onore di San Francesco d’Assisi che frequentemente visitava questi luoghi. E’ costituita da un’unica navata centrale e sul suo portale sono riprodotte figure di barche e pesci in bassorilievo. Custodisce alcune reliquie di San Francesco dal 1999.

Vi consigliamo anche di visitare Villalago, una splendida residenza fatta costruire dal Barone Eugenio Franchetti, alla fine del 1800. E’ circondata da un grande parco naturale, con una splendida vista sul lago, aree pic-nic attrezzate e un teatro all’aperto, attualmente utilizzato durante il periodo estivo per importanti manifestazioni.

Cosa vedere a Piediluco

Il Lago di Piediluco

Situato tra i monti Luco e Caperno, il lago di Piediluco, per la sua forma irregolare, sembra un piccolo lago alpino. La balneabilità in alcuni tratti, le spiagge attrezzate e i suggestivi panorami, lo rendono la principale attrattiva per i turisti che oltre a passeggiare a piedi o in bicicletta, possono praticare nuoto, vela, windsurf e canottaggio.
Per questo motivo la Federazione Italiana di Canottaggio ha scelto Piediluco come sede del Centro Remiero Nazionale intitolato a Paolo D’Aloja.

Quando andare a Piediluco

La stagione migliore per visitare il borgo

Idee e consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare Piediluco.

Cosa visitare vicino a Piediluco

Cosa vedere nei dintorni

In viaggio alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Umbria
Provincia: Terni
Comune: Terni
Altitudine: 375 m.s.l.m
Nome abitanti: piedilucani
Patrono:
Sito Pro Loco

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Umbria
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Umbria
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Umbria
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Umbria