Brisighella
Un giorno nel pittoresco borgo medievale

Brisighella, uno dei centri medievali più conosciuti e caratteristici dell’Emilia – Romagna, attrae ogni anno migliaia di turisti, in particolare durante le celebri Feste Medievali. Scopriamo i suoi monumenti più belli, e molto altro.

Il Borgo di Brisighella

Grazioso e dall’aspetto tipicamente medievale, il borgo di Brisighella si è guadagnato fama negli ultimi decenni grazie al suo centro storico ben conservato, alle splendide architetture e alle famose “feste medievali”. Esteso nella parte meridionale della provincia di Ravenna, sorge all’imbocco della valle del Lamone in Emilia-Romagna, immerso in un suggestivo paesaggio collinare a 115 m.s.l.m. Tutto questo gli ha permesso di far parte del club dei Borghi più belli d’Italia.

Origine e Storia

La fondazione di Brisighella ha origine verso la fine del ‘200, quando il condottiero Maghinardo Pagani fece costruire quella che al tempo divenne la roccaforte più importante della valle del Lamone. Il signore di Faenza, Francesco Manfredi I, nel 1310 edificò sopra un altro sperone la Rocca di Brisighella. Il borgo si mostra al visitatore con scorci e angoli suggestivi e accoglienti. Pur non essendo grande, sa offrire momenti ricchi di fascino e di atmosfere tutte da vivere.

Brisighella | Cosa vedere e come visitare Brisighella

Cosa vedere e visitare a Brisighella

Rocche, Castelli e Torri

Di sicuro interesse è la visita alla già citata Rocca di Brisghella edificata nel 1228 dai veneziani quando ancora dominavano queste terre. Si notano le torri cilindriche di cui la più alta risale al 1503. La nobile famiglia Manfredi governò quasi senza interruzioni nel corso dei secoli XIV e XV. Durante questo lungo periodo vennero eseguiti ampliamenti e ammodernamenti della struttura, prima da Galeazzo Manfredi nel 1394 e successivamente da Astorre II nel 1457 e 1466.
Altro simbolo e testimonianza della storia di Brisighella è la Torre dell’Orologio, risalente al 1290 per volere di Maghinardo Pagani da Susinana. Ebbe una funzione difensiva fino al 1500 poi subì vari danni e successivi restauri. Solo nel 1850 venne aggiunto l’orologio.

I Musei

Il piccolo borgo romagnolo custodisce anche un’interessante museo civico dedicato a “G. Ugonia”. In esso sono custodite ben 400 opere pittoriche e litografie, frutto di un lascito dell’artista Giuseppe Ugonia (1881-1944). Altrettanto importante è il Museo del Lavoro Contadino, allestito presso la Rocca. Fu fondato nel 1975 con lo scopo di conservare e preservare gli utensili adoperati nei lavori agricoli.

Chiese e altri Luoghi di Culto

Nel centro storico non mancano edifici religiosi di un certo interesse tra cui la Chiesa dell’Osservanza, edificata nel 1520 il cui interno custodisce una Madonna con Bambino e Santi del 1520.
Poco fuori dall’abitato si trova la Pieve di S. Giovanni in Ottavo detta anche Pieve del Thò. Risale all’XI secolo e venne costruita in stile romanico. Visitando l’interno si notano le tre navate e il paliotto dell’altare realizzato nel VII secolo. interessante è la cripta dove sono custoditi vari reperti, tra cui una tomba romana e un’antica macina per olive.

Un luogo particolare di Brisighella è la Via degli Asini. È una strada sopraelevata caratterizzata da numerosi archi che la coprono.

Eventi a Brisighella

Brisighella ha saputo mantenere nel corso del tempo, le sue antiche quanto preziose tradizioni culturali e storiche. Oltre ai suoi prodotti enogastronomici, grande rilevanza hanno le celebri “Feste Medievali” che si svolgono nel mese di giugno di ogni anno. Un evento coinvolgente e dal fascino indiscutibile dove gli abitanti e i turisti verranno catapultati nelle suggestive atmosfere medievali in cui figurano con dame, cavalieri, musici e giocolieri.

Quando Andare a Brisighella

La stagione migliore per visitare il borgo

Consigli utili su come scegliere il periodo migliore per visitare il borgo.

Cosa visitare vicino a Brisighella

Cosa vedere nei dintorni

In tour alla scoperta dei luoghi più belli da vedere nei dintorni.

Informazioni Turistiche

Regione: Emilia-Romagna
Provincia: Ravenna
Altitudine: 115 m.s.l.m
Nome abitanti: brisighellesi
Patrono: San Michele Arcangelo (giorno festivo 29 settembre)
Sito istituzionale

Potrebbe interessarti anche:

I borghi dell’Emilia-Romagna
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Emilia-Romagna
Cucina tradizionale e prodotti tipici dell’Emilia-Romagna
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Emilia-Romagna