Oratino, autentico borgo molisano

Alla scoperta dei monumenti più belli del borgo come il Palazzo Giordano, la chiesa di Santa Maria Assunta e la chiesa di Santa Maria di Loreto.

Il borgo di Oratino

Adagiato su un colle a 795 metri d’altezza tra boscaglie e campagne, Oratino è uno dei borghi più caratteristici del Molise. Il suo grazioso centro storico gli ha permesso di essere inserito nel club dei Borghi più belli d’Italia. Dista 8,5 km da Campobasso e a poco più di 52 km da Isernia.

Origine e storia

Già durante l’Età del bronzo (seconda metà del II millennio a.C.) il territorio di Oratino ha visto la presenza umana. La prima menzione scritta di Oratino risale al 1130-1132 con il nome di “Raytinum cum Rocca Racini”. Nel “Catalogus Baronum” viene usato il termine tardo – latino “Loretinum” del XII secolo. Nel XV secolo si trasformò in “Ratino” seu “Rateni”. Quest’ultimo venne corrotto nel termine “Loratino”, fino a cambiare definitivamente in “Oratino”. Da quegli anni in poi Oratino vide il susseguirsi di nobili famiglie e varie dominazioni ad iniziare da Eustachio d’Ardicourt (1268). L’ultimo titolare dei duchi del Paese è stato Giovanni Nepomuceno Giordano che morì il 6 gennaio del 1917.

Oratino (CB) | I monumenti e i luoghi più belli da vedere nel borgo

I monumenti di Oratino: Cosa vedere

Il Palazzo Giordano

Nel piccolo ma interessante centro storico del borgo molisano troviamo alcuni pregevoli edifici medievali e rinascimentali. Il più in vista è il Palazzo Giordano edificato nella seconda metà del XV secolo. Alcune fonti storiche ritengono che il palazzo sia stato costruito nel Settecento, ma la presenza di torri angolari (poi demolite dal Duca Giuseppe Giordano) e di un fossato comprovano l’origine quattrocentesca. A segnare pesantemente la natura architettonica del Palazzo Giordano fu il terremoto del 1805, tanto che la parte rivolta a nord est, fu riedificata. Spiccano l’archivolto abbellito da foglie d’acanto scolpite e una suggestiva corte interna circondata da un portico.

La Chiesa di Santa Maria Assunta

Due importanti edifici religiosi arricchiscono la nostra visita al borgo. La chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, restaurata di recente, ha mantenuto alcuni lineamenti stilistici diffusi tra il XIII e XVIII secolo. Nella volta della navata centrale è stato ritrovato e restaurato un affresco raffigurante l’Assunzione, risalente al 1791, opera di Ciriaco Brunetti.

La Chiesa di Santa Maria di Loreto

Tutta da ammirare è la chiesa di Santa Maria di Loreto, edificata nel XVIII secolo. Si trova sulla strada provinciale 48, all’entrata del paese. Qui fu sepolta la famiglia dei Duchi Giordano. La facciata, costruita nel 1716, appare sobria esteriormente. All’interno furono realizzati cicli di affreschi, in varie fasi, dai fratelli Ciriaco e Stanislao Brunetti. Nel 1718 furono create le volte sulle navate interne. Tra il 1728 ed il 1757 la chiesa fu notevolmente ampliata in lunghezza.

Scopri il periodo migliore per visitare il paese.

La stagione migliore per visitare il borgo

In viaggio alla scoperta dei luoghi e dei borghi più belli da vedere nei dintorni.

Cosa vedere nei dintorni

Informazioni Turistiche

Regione: Molise
Provincia: Campobasso
Altitudine: 795 m.s.l.m
Nome abitanti: oratinesi
Patrono: San Bonifacio (14 maggio)
Sito istituzionale

Hotel, B&B, Case Vacanza, Appartamenti e Agriturismi

Ristoranti a Oratino

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie nel borgo e dintorni

Cucina tipica e prodotti locali

Prodotti tipici locale e cucina tradizionale

Eventi
nel borgo

Eventi tradizionali nel borgo

Potrebbe interessarti anche:

I borghi del Molise
I borghi più belli in Italia
Vedi gli eventi in Molise
Cucina tradizionale e prodotti tipici del Molise
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Molise