Monte Sant’Angelo (FG)

Monte Sant’Angelo è uno dei borghi più conosciuti della Puglia ed è famoso per il suo Santuario di San Michele Arcangelo. Per la sua bellezza e la sua storia è stato inserito tra i siti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Scopri i suoi monumenti più belli. 

Monte Sant’Angelo: Dove si trova (posizione e altitudine)

Sebbene il centro urbano sia stato fondato attorno all’anno 1000, la tradizione vuole che Monte Sant’Angelo fosse nato già 5 secoli prima. Una lunga storia dalle remote origini hanno dato vita a uno dei centri storici più importanti e di pregio di tutta la Puglia e del meridione.
Monte Sant’Angelo è arroccato sul versante sud del Promontorio del Gargano a quasi 800 metri di altezza. Si affaccia sul Golfo di Manfredonia, creando un connubio montagna – mare davvero affascinante. Grazie all’influenze di varie dominazioni come quella bizantina, angioina e longobarda ha visto la nascita di molte chiese e vari complessi religiosi.

Cosa vedere a Monte Sant’Angelo

Chiese a Monte Sant’Angelo

Tra le architetture religiose che si trovano a Monte Sant’Angelo, il più significativo e importanti è sicuramente il Santuario di San Michele Arcangelo che nel 2011 è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO e inserito nel circuito seriale “I Longobradi in Italia, i luoghi del Potere”. Costruita in stile romanico-angioino nel corso del XIII secolo, è uno dei luoghi di culto più importanti in Italia. Un autentico scrigno di arte e cultura tra i più significativi del suo genere.

Di inteso fascino antico è l’Abbazia di Pulsano, edificata nel 591. Dopo un lungo periodo di abbandono nel 1997 fu restituita agli abitanti e fu nuovamente aperta al pubblico culto. Intorno ad essa sono sparsi piccoli eremi che venivano usati come abitazioni. Il complesso di Pulsano è stato inserito dal FAI tra i “luoghi del cuore”.

Monte Sant'Angelo | Cosa vedere a Monte Sant'Angelo

Suggestivo è anche il Tempio di Sant’Apollinare una chiesetta realizzata nel VII-VIII secolo. Originariamente costituita da una cappella scavata nella roccia, in parte ancora esistente, nel 1910 su iniziativa dell’asceta Antonio Ricucci è stata in parte ampliata.

La Chiesa di Santa Maria Maggiore, di origine molto antica, fu fatta ricostruire nel secolo XI da Leone Garganico. La Chiesa di Santa Maria del Carmine, nasce come struttura conventuale dei padri dell’Ordine del Monte Carmelo nel 1577 ora inglobata interamente nel nucleo urbano. Solo nel 1780 la chiesa venne completata. La Chiesa di San Francesco D’Assisi, si può far risalire al periodo compreso fra il 1343 e il 1352, per volere di Giovanna I d’Angiò. Infine citiamo la Chiesa di San Salvatore, di probabile epoca longobarda, al cui interno sono custodite iscrizioni murarie datate dal XII al XIII secolo e la Chiesa della Santissima Trinità.

I Palazzi di Monte Sant’Angelo

A Monte Sant’Angelo troviamo un considerevole numero di palazzi storici anche in proporzione alla sua estensione tra cui il Palazzo dei Grimaldi (XVII sec.), il Palazzo Gambadoro (XVI sec.), Palazzo dei Nobili (sec. XVI), il Palazzo Giordano-Todero (XVI sec.), il Palazzo Cassa del secolo XVII, il Palazzo Rago del XVII secolo e molti altri che arricchiscono il centro storico.

Il Castello Normanno e i Musei di Monte Sant’Angelo

Gioiello di Monte Sant’Angelo è il possente Castello normano-svevo-angioino-aragonese costruito per volontà del vescovo di Benevento Orso I fra l’837 e l’838. A far da cornice si ergono alcune parti della cinta muraria del ‘200 con annesse torri. I numerosi reperti archeologici rinvenuti nel territorio di Monte Sant’Angelo sono custoditi in alcuni musei della cittadina. Quello delle “Arti e Tradizioni Popolari del Gargano” rappresenta uno dei punti di maggior interesse storico. In esso sono esposti costumi, arredi, oggetti di lavoro, prodotti di artigianato e oreficerie che testimoniano l’arte, la vita e il lavoro delle popolazioni del Gargano.

Altro scrigno d tesori è il Museo Lapidario posto all’interno del complesso della Basilica di San Michele Arcangelo, dove sono presenti ambienti risalenti all’età bizantina e longobarda. Altro importante museo di Monte Sant’Angelo è quello Devozionale dove sono esposte testimonianze fatte da fedeli famosi e comuni pellgrini durante i secoli, come segno di devozione.

Quando andare a Monte Sant’Angelo

Il clima del borgo risulta generalmente temperato, con inverni non troppo freddi, ed estati calde, abbastanza soleggiate ma anche temporalesche. La piovosità è non è particolarmente elevata e supera di poco i 600 annui.. La temperatura media annuale è di 11,9 °C. Agosto è anche il mese più caldo dell’anno con una temperatura media di 20,9 °C mentre gennaio ha una temperatura media di 4 °C.

Il periodo migliore per visitare Monte Sant’Angelo è la primavera (aprile – maggio – giugno) e fine estate/inizio autunno (settembre – ottobre). Anche l’estate è un buon momento per scoprire le bellezze del borgo ma si consiglia di evitare le giornate più calde.

Cosa visitare vicino Monte Sant’Angelo

Monte Sant’Angelo si trova all’interno del Parco Nazionale del Gargano, una delle aree protette più importanti ed estese del meridione. Grande è la sua valenza ambientale in particolare per la Foresta umbra e i due laghi costieri di Lesina e Varano.

Informazioni Turistiche

Regione: Puglia
Provincia: Foggia
Altitudine: 796 m.s.l.m
Nome abitanti: montanari
Patrono: san Michele Arcangelo (giorno festivo 29 settembre)
Sito istituzionale

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie

Cucina Tipica e Prodotti Locali

Eventi a Monte Sant’Angelo – Sagre, Feste Medievale e Fiere

Meteo Monte Sant’Angelo

Potrebbe interessarti anche:

Visita i borghi della Puglia
Scopri i borghi in Italia
Vedi gli eventi in Puglia
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Puglia
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Puglia