I luoghi più belli nei dintorni di Sant’Agata sui due Golfi

In viaggio tra i luoghi da vedere di maggior interesse nelle vicinanze di Sant’Agata sui due Golfi, uno dei borghi più famosi della Campania.

I luoghi più belli nei dintorni di Sant’Agata sui due Golfi

Il borgo di Sant’Agata sui Due Golfi è un piccolo ma panoramico centro turistico della Penisola Sorrentina. Per ampliare e arricchire la vostra gita al paese campano potete visitare uno o più borghi che si trovano nei dintorni. Tra questi consigliamo di ammirare la celebre Sorrento (10,2 km) oppure il pittoresco borgo di Positano (17,6 km) e infine Vico Equense (18 km circa). È possibile abbinare la visita di tutti e tre i centri considerando almeno 3 giorni interi.

Cosa vedere vicino a Sant’Agata sui due Golfi: Ambiente e Natura

Il Parco Regionale dei Monti Lattari

Il Parco Regionale dei Monti Lattari si estende su una superficie di circa 160 Kmq e copre in sostanza l’intera area della penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. L’area del Parco Regionale dei Monti Lattari ha la sua più grande peculiarità nel tutelare in poco spazio due ambienti così diversi ma entrambe di grande impatto: in esso “convivono” perfettamente sia l’ambiente montano sia quello tipico del mare.

Dalla montagna al mare si potranno scoprire le meraviglie del Parco Regionale dei Monti Lattari seguendo alcuni itinerari: il Sentiero degli Dei, quello di Punta Campanella con la Baia di Ieranto, i percorsi del Monte Faito e del Molare, infine la lunga passeggiata che esplora il Vallone delle Ferriere e la Valle dei Mulini.

Sorrento | Cosa vedere e come visitare Sorrento

I luoghi più belli nei dintorni di Sant’Agata sui due Golfi: I Borghi

Sorrento

Percorrendo le vie di Sorrento (10,2 km) possiamo visitare la Cattedrale, con una semplice ma elegante facciata neogotica, costruita in onore dei santi Filippo e Giacomo e riedificata nel XV secolo. Poi la Chiesa di San Francesco d’Assisi, arricchita da un piccolo chiostro del trecento. Infine consigliamo di visitare la Basilica di Sant’Antonino, la Chiesa dei santi Felice e Baccolo, la Chiesa di San Paolo e il Santuario della Madonna del Carmine in stile barocco e riedificata nel XVI secolo. Grazie alla capacità di coniugare tradizione e modernità, natura e sviluppo turistico, Sorrento e il territorio circostante propongono una serie di itinerari turistici che permettono di scoprire i suoi tesori e le sue peculiarità….scopri di più su Sorrento

Vico Equense

Turisticamente rilevante è la cittadina di Vico Equense (circa 18 km). Tra i principali monumenti da visitare segnaliamo la chiesa della Santissima Annunziata edificata agli inizi del XIV secolo, sorta in una spettacolare posizione, a strapiombo sul mare. La chiesa dei Santi Ciro e Giovanni, la principale della città, fu consacrata nel 1774. La visita prosegue ammirando il castello Giusso, costruito tra il 1284 ed 1289; deve il suo nome ai proprietari Luigi ed il figlio Girolamo Giusso, fautori di importanti e radicali lavori di restauro e abbellimento dell’edificio nel corso del XIX secolo. Tra le opere da loro promosse, vi è la cappella e la realizzazione di un ciclo di affreschi all’interno di alcuni saloni. Per l’importanza storica che hanno assunto, invitiamo a scoprire le bellezze custodite nell’Antiquarium Silio Italico, un museo archeologico fondato nel 1966, dove sono esposti principalmente corredi funerari di una necropoli, scoperta a Vico Equense. Infine segnaliamo anche il Museo Mineralogico Campano, inaugurato nell’ottobre 1992 e il Museo di Arte Sacra di San Vito in cui si può osservare una pregevole collezione di oggetti sacri, provenienti da diverse regioni italiane, realizzati tra il XVI e XVIII secolo.

Positano | Cosa vedere e come visitare Positano

Positano

Imperdibile è il borgo di Positano (17,6 km). Tra gli edifici più in vista ricordiamo la chiesa di Santa Maria Assunta è una delle più belle presenti in Italia e quindi ne consigliamo la vista.  Altri monumenti caratteristici di Positano sono le numerose torri sparse per il paese. Servivano per l’avvistamento dei Saraceni che erano soliti fare incursioni e razzie ai danni della popolazione locale. La prima torre si trova al di fuori del comune di Positano, in località Punta Campanella, dove termina la Costiera Amalfitana. Questo sistema permetteva alle persone dei borghi di salire sulle alture per scappare o difendersi, grazie allo loro maggiore propensione ad adattarsi a quegli ambienti selvaggi e montuosi…scopri di più su Positano

Sant’Agata sui due Golfi e i suoi monumenti

Sant’Agata sui Due Golfi è un piccolo borgo, frazione di Massa Lubrense posta a cavallo tra il Golfo di Napoli e quello di Salerno. Si trova a 390 m.s.l.m. sulla punta della Penisola Sorrentina sopra Sorrento. Nel corso degli ultimi anni è diventato un piccolo ma dinamico centro turistico apprezzato da molti visitatori provenienti anche da molte parti del mondo. Questo grazie anche alla sua posizione che offre al turista un panorama unico e affascinate, che spazia fino…scopri di più

Informazioni Turistiche

Regione: Campania
Provincia: Salerno
Comune: Massa Lubrense
Altitudine: 390 m.s.l.m
Nome abitanti: santagatesi
Patrono: Sant’Agata 
Sito istituzionale

Come raggiungere Sant’Agata sui due Golfi

Come arrivare al borgo - Mappa

Hotel, B&B e Agriturismi a Sant’Agata sui due Golfi

Hotel, B&B, Case Vacanza, Appartamenti e Agriturismi

Quando visitare Sant’Agata sui due Golfi

La stagione migliore per visitare il borgo

Potrebbe interessarti anche:

I borghi della Campania
I borghi più belli in Italia
Scopri gli eventi in Campania
Cucina tradizionale e prodotti tipici della Campania
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanze, Agriturismi in Campania
Follow by Email
WhatsApp